Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra   Cookies Policy    
14:30
17:30
20 OTT

Il nuovo codice appalti e la valutazione delle opere con il BIM

location SAIE Academy Sala B - Padiglione 32

academy Questo evento eroga crediti formativi

 

In collaborazione con DEI Genio Civile

 

Tra le novità  introdotte nel nuovo Codice degli Appalti,  compare l’adozione dei sistemi BIM -  Building Information Modeling. L’art. 23 del nuovo codice, infatti, stabilisce che:

“Le stazioni appaltanti possono richiedere l’uso di metodi e strumenti elettronici specifici quali quelli di modellazione per l’edilizia e le infrastrutture”

 

Il BIM è il sistema di modellazione di edifici e strutture che, tramite l’inserimento d’informazioni integrate necessarie  alla gestione  del progetto (architettoniche, strutturali, impiantistiche, energetiche e ambientali), riesce a garantire la gestione e la realizzazione delle opere con la maggiore precisione possibile, anche  sul controllo dei costi e sulle loro variazioni ad ogni singolo intervento.

 

Tempi e costi, infatti, sono elementi essenziali, che devono obbligatoriamente entrare a far parte dei dati di input e che, aggiornandosi automaticamente ad ogni  variazione, consentono  l’immediata conoscenza del valore dell’opera.

 

Gli strumenti operativi di acquisizione di queste informazioni sono i prezzari ed il loro corretto utilizzo e redazione consente ai Progettisti di:

  • inserire le informazioni contenute nei capitolati e nei prezzari all’interno del database;
  • verificare  preventivi,  scostamenti ed eventuali discrepanze;
  • gestire al meglio le relazioni con le imprese esecutrici, evitando l’insorgere di problemi e contenziosi.

 

Durante l’incontro  vedremo dunque come governare il mondo dei  prezzi, con tutte le sue variabili e come inserire tutte queste informazioni all’interno del BIM.

 

Introduce i lavori il Consigliere CNI Gianni Massa

 

Relatori:

 

Giuseppe Rufo - Direttore DEI Tipografia del genio Civile

 

Pietro Baratono - Provveditore Regione Lombardia Emilia-Romagna

Il recepimento del BIM nel nuovo codice dei contratti

 

Claudio Manzo - ACCA Software

Il BIM come integrazione tra procedure di progettazione di qualità e strumenti informatici: oggetti, formato standard, BIM 5D e piattaforme di collaborazione

 

Flavio Andreatta - Ceo Allplan Italia - ricerca e sviluppo BiM process

Utilizzo del modello BIM per il calcolo dei costi dell'opera e la sua pianificazione temporaleListini, problematiche, possibili soluzioni.

 

Arch. Gianluca Cavalloni - Saint-Gobain

La libreria BIM Saint-Gobain

 

 

Questo corso eroga crediti per Ingegneri
Questo corso eroga crediti per Architetti
Questo corso eroga crediti per Geometri



REGISTRATI AL SAIE


La registrazione non dà diritto a un posto riservato.
L’ammissione in sala sarà consentita fino a esaurimento dei posti disponibili.




Organizzatori



In collaborazione con


TORNA AL PROGRAMMA