Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra   Cookies Policy    
14:30
17:30
21 OTT

Classificazione della vulnerabilità sismica dei fabbricati

location Sala Concerto - Centro servizi blocco D

academy Questo evento eroga crediti formativi

 

Un supporto di grande importanza all’azione di riduzione del rischio

 

 

UN PAESE VULNERABILE AI TERREMOTI

Secondo una stima ANCE-Cresme del 2012 sono 7 milioni le costruzioni realizzate prima del 1971, quindi non in linea con la normativa sismica (ex. L.64/1974). A questo patrimonio immobiliare, pari al 60% del costruito, si aggiungono circa 4 milioni di strutture realizzate tra il 1972 e il 2003. Analoga situazione per quanto riguarda le strutture ad uso produttivo: circa 120 mila sono antecedenti al 1990 di cui 95 mila capannoni sono in aree ad alto rischio sismico.

 

CLASSE DI VULNERABILITA’ SISMICA

Sin dal 2012 Ingegneria Sismica Italiana si è interessata al tema della classificazione sismica degli edifici riconoscendo la necessità di premiare con le detrazioni gli interventi di miglioramento più efficaci e ben progettati, garantendo al contempo l’esigenza degli utenti dei fabbricati di poter individuare con rapidità la vulnerabilità sismica espressa in classi di appartenenza, utile quando ci si avvii ad una compravendita o locazione, o per una ristrutturazione, per una provvisionale e speditiva valutazione del rischio sismico.

 

Vista l’imminente uscita delle linee guida per la classificazione sismica dei fabbricati alla cui stesura ISI ha contribuito nel ruolo di segreteria tecnica, il Convegno, intende presentare il tema in una prospettiva applicativa, evidenziando la sua importanza, i campi di applicazione   ed ulteriori riflessioni e considerazioni su temi strettamente connessi.

 

CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI

 

CFP per Architetti e Ingegneri richiesti

 

 

PROGRAMMA

 

15:00

Saluti di benvenuto e presentazione del Convegno

Prof. Marco Savoia, Direttore Scientifico SAIE

 

15:10

L’importanza di classificare la vulnerabilità sismica dei fabbricati

Ing. Luca Ferrari, Presidente ISI Associazione Ingegneria Sismica Italiana

 

15:30

Indice di rischio sismico: proposta all’esame del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ing. Pietro Baratono, Coordinatore del Gruppo di Studio per la proposizione di uno o più documenti normativi per la classificazione del rischio sismico delle costruzioni, finalizzata all'incentivazione fiscale di interventi per la riduzione dello stesso rischio.

 

15:50

Tecnologie Antisismiche: quale iter per l’approvazione di un nuovo prodotto?

Sig. Franco Daniele, Coordinatore Sezione Tecnologie Antisismiche ISI

 

16:10

La classificazione sismica nel panorama internazionale. Prospettive ed opportunità per operare in Italia con procedure già diffuse oltre oceano.

Ing. Paolo Segala, Coordinatore Sezione Software ISI

 

16:30

Patrimonio edilizio e rischio sismico: il futuro del professionista nella sfida con il passato

Ing. Andrea Barocci, Coordinatore Sezione Norme, Certificazioni e Controlli in Cantiere ISI

 

17:00

Conclusioni

 

 

Questo corso eroga crediti per Ingegneri
Questo corso eroga crediti per Architetti






Organizzatori

Isi


In collaborazione con


TORNA AL PROGRAMMA