Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra   Cookies Policy    

Al SAIE il punto sulle ultime soluzioni dell’antisismica

Al SAIE il punto sulle ultime soluzioni dell’antisismica

Photo Credit: Intermedia Channel 

 

Tutto sulle ultime soluzioni antisismiche dall’industria del laterizio. Se ne parlerà al Saie (BolognaFiere 19-22 ottobre) nell’incontro organizzato da Andil in programma nel pomeriggio di mercoledì 19 ottobre con esperti e autorevoli professionisti del settore dell’ingegneria sismica italiana, impegnati in questi giorni sul territorio laziale colpito dal terremoto a fine agosto; l’analisi partirà proprio dalla loro significativa testimonianza sugli effetti del disastroso recente sisma.

 

Inoltre, considerata la concomitanza del prossimo meeting del progetto Insysme presso l’Università di Pavia, sono stati invitati a partecipare all’evento tutti i partner del progetto, provenienti da Paesi europei e non, a più alto rischio sismico, per presentare i diversi sistemi antisismici sviluppati nell’ambito della ricerca.

 

Progettare e costruire in sicurezza è possibile è la convinzione dell’industria dei laterizi che da anni promuove la validità certificata delle soluzioni di ultima generazione di muratura strutturale ordinaria e di muratura armata per i più alti livelli di pericolosità sismica del nostro territorio.

 

Senza dimenticare le tamponature in laterizio nelle strutture a telaio, per le quali sono stati elaborati nuovi ed efficaci criteri di progettazione ad integrazione delle Norme Tecniche per le Costruzioni e sviluppati sistemi innovativi con speciali componenti dissipativi; come il sistema Insysme recentemente testato su tavola vibrante presso i laboratori Eucentre - Università di Pavia che ha dimostrato di resistere a terremoti particolarmente violenti e potenzialmente molto distruttivi.